In breve

Astaldi: il Made in Italy delle Infrastrutture.

Il GRUPPO ASTALDI è uno dei principali Contractor in Italia e tra i primi 25 a livello europeo nel settore delle costruzioni.

Attivo da oltre 95 anni a livello internazionale, si propone al mercato sviluppando iniziative complesse e integrate nel campo della progettazione, realizzazione e gestione di infrastrutture pubbliche e grandi opere di ingegneria civile, prevalentemente nei comparti delle Infrastrutture di Trasporto, degli Impianti di Produzione Energetica, dell’Edilizia civile e Industriale, del Facility Management, Impiantistica e Gestione di Sistemi Complessi (O&M).

Dati di sintesi consolidati a dicembre 2017:

  • Ricavi: oltre €3 miliardi
  • Portafoglio ordini totale: oltre €24 miliardi
  • Circa 100 commesse in oltre 30 paesi
  • Circa 10.500 dipendenti

Quotato in Borsa dal 2002, Il Gruppo ha chiuso l’esercizio 2017 con un portafoglio ordini totale, incluse le ulteriori iniziative acquisite e in via di finalizzazione, pari a oltre 24 miliardi di euro e un fatturato di 3 miliardi ed è attivo con circa 10.500 dipendenti in tutto il mondo.

Video istituzionale

Astaldi, un'eccellenza italiana nel mondo.

GRANDI OPERE FIRMATE ASTALDI

Grandi opere firmate Astaldi

oltre
5.000
chilometri di ferrovie e metropolitane
oltre
15.000
chilometri di strade e autostrade
68
dighe
oltre
470
chilometri di gallerie
21
ospedali
20
aeroporti

GRANDI OPERE NEL MONDO, DA OLTRE 95 ANNI 

Astaldi è un gruppo di costruzione di livello internazionale con una posizione di primo piano in Italia. Si posiziona tra i primi 25 Contractors in Europa e si trova al 47° posto nella classifica mondiale di ENR-International Contractors.

Posizionamenti internazionali (ENR Global Sourcebook 2018):

  • 3° negli impianti idroelettrici;
  • 10° nella cogenerazione;
  • 11° negli ospedali;
  • 18° nelle metropolitane;
  • 13° nelle autostrade;
  • 15° nei ponti;
  • 20° negli aeroporti.

LA PRESENZA GEOGRAFICA INTERNAZIONALE

Oggi Astaldi contribuisce allo sviluppo di 6 macro-aree nel mondo: Italia, Europa Centrale e Turchia, Maghreb (Algeria), America Latina, America del Nord e Far East. Il Gruppo inoltre guarda con attenzione alle opportunità di nuove aree di sviluppo come Panama, l’Area Scandinava e Singapore.

Download

Ultima modifica: 28 Gen 2019